Corriere piccolo

venerdì 28 gennaio 2011

Da "La terra santa" di Alda Merini

Pensiero,io non ho più parole.
Ma cosa sei tu in sostanza?
qualcosa che lacrima a volte,
e a volte dà luce.
Pensiero,dove hai le radici?
Nella mia anima folle
o nel mio grembo distrutto?
Sei così ardito vorace,
consumi ogni distanza;
dimmi che io mi ritorca
come ha già fatto Orfeo
guardando la sua Euridice,
e così possa perderti
nell'antro della follia.

Alda Merini

16 commenti:

  1. Il pensiero è infinito, nou!

    RispondiElimina
  2. Meravigliosa poesia che strazia il cuore...
    Ciao Nou, buon pomeriggio!
    Lara

    RispondiElimina
  3. Me la ricordo quando la recitò a noi, sui navigli. E alla fine ci fu un mezzo minuto di silenzio.

    RispondiElimina
  4. @Stella: lo penso anch'io. Penso anche altro ma non riesco a darne una definizione. Fra l'altro penso che sia crocivia delle connessioni che da esso scaturiscono. Il pensiero vive in noi e fuori di noi. Finché viviamo ne facciamo parte perché ci comprende. Non ha bisogno dei nostri corpi per esistere. Noi abbiamo bisogno del corpo per conoscerlo.Sono rudimenti di filosofia spicciola, questi che esprimo. Una filosofia che mi sono fatta su misura seguendo qualche lettura. Forse sembrerò pure ridicola, ma corro il rischio. Ciao Stella :)

    @Lara: meravigliosa poetessa. Un abbraccio Lara!

    @Alberto:sono versi che colpiscono nel profondo. Che privilegio averla ascoltata di persona! Desidero visitare i navigli per vivere un po' dell'atmosfera che le era familiare.

    @Mr.Tambourine:Proprio così!

    RispondiElimina
  5. Che grido lucido e consapevole.
    Cristiana

    RispondiElimina
  6. Ogni volta che leggo o rileggo versi di Alda Merini mi rendo sempre più conto del suo grande genio.

    RispondiElimina
  7. Sono versi di una poetessa che viveva nel dolore,ed ne era consapevole,basta leggere"A PIETRO"non vorrei essere ripetitiva ma lei le diceva sempre:le poesie vanno scritte con le ginocchia nei sassi.
    Ciao Nou buon fine settimana Lidia.

    RispondiElimina
  8. Nou, non è filosofia spicciola...è filosofia!
    Ammiro molto le tue idee e i tuoi pensieri genuini...non sono da tutti.
    Baci

    RispondiElimina
  9. Forse,non sono all'altezza dei tuoi commenti.e me dispiace.
    Ciao Nou.

    RispondiElimina
  10. @cristiana: sono d'accordo. Ciao Nou

    @Adriano: sono molto belli e unici.

    @Stella: baci Stella e grazie.

    @La fenice risorta:
    Lidia, probabilmente non sono io all'altezza dei tuoi commenti.
    Perché mi dici questo?
    Precedentemente ho riposto a ogni tuo commento con amicizia e al meglio delle mie possibilità. Ho letto i versi a cui ti riferisci nel primo commento (in data di ieri). Li ho postati nel Novembre del 2009 in questo blog. Forse non sono neppure all’altezza di pretendere di postare un’arte così bella come la poesia di Alda Merini. Lo faccio per ammirazione . Non comprendo tutto , ma mi accontento dei significati che mi sembra di scorgervi e dell’emozione che mi danno.
    Sono sincera. Ho letto le tue poesie e ho provato una forte emozione anche nei tuoi versi e te l’ho espresso.
    Non so cosa tu possa pensare di me. Vorrei potertelo chiedere privatamente, ma non ho capito come contattarti sul tuo sito. Comunque non c’è molto da capire su di me e sulla mia altezza : sono una persona estremamente semplice che non si pone molto il problema delle altezze.
    Sono sincera, mi dispiace di questo tuo pensiero sfiduciato che non corrisponde alla realtà.
    Ciao Lidia e a presto
    Buon finesettimana, Nou.

    RispondiElimina
  11. Nou non so se ti arriverà questo commento,perchè ho dsempre difficoltà a scriverti.dal momento che devo passare attraverso il blog di Riccardo.Ad ogni modo non era un rimprovero a te ma a me,perchè alle volte non riesco a spiegarmi.Se ti ho offeso ti chiedo scusa,non era mia intanzione.Ciao Nou Lidia.

    RispondiElimina
  12. Scusa Nou,nel commento precedente ti dovrebbe essere apparsa la mia e mail,almeno io ho dato l'autorizzazione non so se ti è arrivata.
    Ariciao Lidia.

    RispondiElimina
  13. Non mi sono offesa nel modo più assoluto. Non sono riuscita a capire subito e bene il significato della tua frase. Se fossi stata meno impulsiva non ti avrei chiesto spiegazione.
    La mia mail: lacasina.fusetti@tin.it
    Ciao Lidia, un abbraccio!
    Nou

    RispondiElimina
  14. Le poesie di Alda Merini sono così emozionanti. Deve aver sofferto molto nella sua vita, per raggiungere tali vette di comprensione e parole

    RispondiElimina
  15. @Occhi di Notte: grazie per avermi fatto visita. Alda Merini ha sofferto tanto. Ne siamo a conoscenza dal suo racconto nelle apparizioni televisive, dalle sue poesie e biografie.
    Sono felice che il nostro tempo possa pregiarsi di un così grande personaggio.

    RispondiElimina