Corriere piccolo

sabato 15 ottobre 2011

Ulteriore sbeffeggio alla pacifica manifestazione e alla democrazia

A Roma durante la pacifica manifestazione del Movimento degli Indignati, credo si sia attuata una violenza pianificata per vanificare la protesta pacifica dei giovani e di tutti noi che soffriamo la crisi e siamo preoccupati per il nostro futuro. E' questo un ulteriore colpo alla democrazia, inoltre mi immagino che a fronte di tanta amarezza vi sia qualcuno che se la ride al tavolo di regia.

12 commenti:

  1. C'era da aspettarselo, purtroppo... :-(

    Un abbraccio della buonanotte, amica carissima.

    RispondiElimina
  2. Ci sono molte cose che non mi tornano in quei gravi fatti di ieri pomeriggio.
    Cercherò di capirli, so soltanto che abbiamo corso dei brutti rischi.

    RispondiElimina
  3. Provo molta desolazione... e amarezza per la nostra impotenza,
    Buona domenica cara Nou!
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Ciao Nicola, se lo aspettavano anche gli amministratori della città e dell'ordine pubblico ma non hanno saputo prevenire. Un'occasione di dimostrare le capacità anche per loro, ma l'hanno fallita.
    Ho ricevuto l'abbraccio della buona notte in tempo solo che era già troppo tardi per rispondere.
    Ti abbraccio anch'io e buona domenica :)
    Grazie, a presto Nou.

    RispondiElimina
  5. Ciao Gianna, ci tocca vedere lo sfacelo di quanto abbiamo costruito in anni di lavoro e rivendicazioni e non è che sia stato così facile, specialmente per noi donne, piene di lavoro in casa e fuori casa. Ci vogliono portare avanti in agonia. Dire che solo i giovani sono indignati è riduttivo.
    A presto :)
    Nou

    RispondiElimina
  6. Ciao Aldo, mi prefiguro degli scenari che ritengo molto vicini alla realtà e non mi lasciano spiragli di fiducia. Naturalmente sono critica rispetto all'informazione dei media, ho seguito per un attimo anche TG1 e i suoi resoconti tendenziosi: da piangere!In che mani siamo, ahimè!
    Un abbraccio e intanto cerchiamo di passare comunque una buona domenica, Nou.

    RispondiElimina
  7. Ciao Tomaso, penso che più che impossibilità, non ci sia volontà di affrontare i problemi. Non voglio dire, o meglio non voglio credere che ci sia un disegno per affossare l'Occidente, ma mi viene il sospetto. La provocazione violenta subita ieri a Roma è molto grave: i pacifisti dovranno organizzarsi per poterlo essere in sicurezza. Non v'è altra via che il pacifismo come ci hanno insegnato i Grandi rivoluzionari.
    Buona domenica carissimo Tomaso, a presto.
    Nou

    RispondiElimina
  8. Un'ulteriore ragione per essere indignati, che però vale solo per noi italiani.
    Cristiana

    RispondiElimina
  9. Noi Italiani siamo medievali, non tutti, la maggior parte e ci succedono queste cose...non a caso ne sono convinta: quando finirà l'idiozia che ci connota! E se penso che di sicuro c'è qualcuno che se la ride, mi sale una rabbia che mi attanaglia lo stomaco.
    Nou

    RispondiElimina
  10. Ciao, Nou, risponderò a questo tuo post con la stessa risposta che ho messo nel bolog di Adamus, perchè questo è il mio solo ed unico punto di vista:
    ....hanno distrutto parte della mia Roma e compiuto atti che non hanno nulla a che a fare con il significato della contestazione manifestata.
    E' chiaro no? L'attenzione pubblica, strumentata politicamente, non è più rivolta alla sostanza delle migliaia di persone che pacificamente erano là, pervenute da tutta Italia, ma viene concentrata solo sugli atti di violenza facendo così venir meno l'altra realtà, quella non violenta, quella INDIGNITA, quella che voleva solo poter dire "la sua"!
    E chiaramente il governo in questo ci sguazza....la colpa' Anche stavolta è della sinistra...solo esclusivamente della sinistra, almeno questo è quanto la maggioranza ora sostiene per prender punti sempre a suo favore!
    E se prima ero indignata ora sono fuoriosamente incazzatissima!
    Buona domenica Nou!
    Questo tuo blog mi piace!
    Elisena

    RispondiElimina
  11. Ciao Elisena, quello che ho visto anche oggi non mi è piaciuto, intendo i commenti e soprattutto i volti dei commentatori di governo. Se le immagini trasmesse sono odierne o di ieri, esprimono volti rilassati, soddisfatti... al contrario di chi si sente scippato della maifestazione, come ha titolato il post Adamus, che ha un volto sofferente di amarezza e delusione. C'è molto da interrogarsi su questo per come la penso io. Non c'è che da porre resistenza sempre più pacifica, ma resistere ad ogni manipolazione. Grazie per essere passata, un abbraccio e buona domenica anche a te.
    Nou

    RispondiElimina