Corriere piccolo

venerdì 15 aprile 2011

Vittorio Arrigoni

L'autore di questo blog piange per la morte di Vittorio Arrigoni.

14 commenti:

  1. Stella, ennesima barbarie.
    Anzi di più di una barbarie: è uno spregio alla volontà e all'azione di pace.

    RispondiElimina
  2. Che abbia almeno il nostro ricordo
    Grazie

    RispondiElimina
  3. Grazia, lo avrà sempre.
    Non ne sapevo nulla fino alla notizia del rapimento e ora è dentro il mio cuore come un figlio. Certamente sono una delle migliaia di persone a cui è successo questo. E' un omicidio che non può essere superato come qualcosa che può succedere per un destino ineluttabile. Sarà sempre nel nostro ricordo. Grazie a te. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Anch'io piango. Non c'è amore per i pacifisti: disprezzo i lettori del "Giornale" che hanno fatto pessime battute su questo eroe silenzioso.

    RispondiElimina
  5. Di una statura morale e civile immensa.

    RispondiElimina
  6. @Ibadeth:
    Certa gente, quella che non capisce valori e rispetto, sa solo sputare veleno: è povera gente infelice e arida. La vita di persone come Vittorio Arrigoni li mette in grave inferiorità, come si meritano, e quindi vorrebbero annientarle, non una, ma cento volte fisicamente e moralmente.

    @Adriano:
    Un grande esempio. Troppo grande per quei miserabili che non l'hanno tollerato.

    @Lara:
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Il fatto che moltissimi, me compreso, sapessero qualcosa sull'operato di questo ragazzo quale operatore volontario per la pace in Palestina, la dice tutta su una persona che, come Vittorio, non ha altro obiettivo che il bene del prossimo.

    RispondiElimina
  8. Aldo Ciao! Il tuo commento mi ha portato alla risposta che segue. Riposta in cui il velo di polemica che può apparire, vorrei che fosse interpretato come mera amarezza:
    "Il volto perverso di una democrazia senza etica, quale sembra essere l'attuale nostra condizione, fa sì che si possa dire tutto e il contrario di tutto, che si possa elogiare e infangare senza fondamento di verità. Nonostante questo siamo in grado di riconoscere chi dice il vero e chi dice il falso, liberi nella nostra coscienza di credere secondo il nostro giudizio. Una volta nel mio profilo avevo scritto che desideravo comunicare con le persone per bene. Sono stata tacciata di persona retorica. Quando ho scritto quella frase, intendevo dire che le persone per bene sono le persone che si oppongono al male, come il degrado, le meschinità, l'ipocrisia...a tutto ciò che è deleterio alla convivenza civile e umana. Ancora oggi la penso così e sono fiera di aver ricordato Vittorio Arrigoni nel mio blog. Nè mi faranno cambiare idea i dispensatori di veleni: la gente NON PER BENE."

    RispondiElimina
  9. Questa gente cara Nou è soltanto piccola sia nell'anima che nel cervello.
    Ciao Vittorio.
    Ciao Nou a presto.

    RispondiElimina
  10. Ciao Lidia, a presto.
    Grazie.
    Nou

    RispondiElimina
  11. Non sei stato la sola. Quando un grande sognatore scompare in modo così tragico la commozione è profonda, anche se al ritorno del corpo in Italia non c'era una sola figura istituzionale a salutare la bara. Nessuno, nè di destra, nè di centro nè di sinistra! L'unica cosa che sappiamo fare noi italiani, con la i minuscola) è: fare schifo!

    RispondiElimina
  12. Ci sono troppi italiani con la i minuscola; quelli che l'avrebbero maiuscola non la sanno portare o perlomeno così sembra. Sono delusa della titubanza di personaggi istituzionali e politici di spicco: mi riferisco a coloro che dovrebbero essere il meno peggio nello scenario politico. Ci lasciano languire nel pantano e nel patume, comunque andrò a votare anche se dovessero chiudere i seggi (c'è da aspettarsi di tutto). Voterò e lascerò il mio voto sulla soglia del seggio elettorale se ci fosse mai una sorpresa del genere. La situazione è logorante.
    Non sono andati a salutare la bara di Vittorio Arrigoni perché ne sono così indegni che è stato meglio così o almeno questo è come la penso io.
    Grazie Luigi per il tuo commento che condivido.

    RispondiElimina