Corriere piccolo

mercoledì 5 aprile 2017

Aldo Accardo ci ha lasciati


Ciao Aldo











Non riesco a frenare le lacrime e mi sento come se il dolore patito negli ultimi tempi culminasse in questo pianto dirompente, a seguito della triste notizia della tua morte Aldo carissimo. Ho perso un buon amico che ha sempre saputo trovare parole appropriate, delicate e generose sulle vicende della nostra vita che avevamo il privilegio di confidarci. E anche ora, che è iniziato il silenzio, ti sento vicino. Sei e resterai sempre qui, nel mio ricordo e nel mio cuore. Anche mio marito e i miei figli ti avranno nei loro pensieri, ho parlato loro di te e ho letto loro i tuoi racconti, non tutti ma abbastanza perché ti conoscano.

Aldo, hai saputo far sentire preziosa e unica l’amicizia di ognuno di noi. Sei stato una grande persona, rigorosa e rispettosa dei sentimenti. Relegavi le manchevolezze nell’ambito dell’ironia e la comicità della vita, con la leggerezza necessaria al vivere giorno dopo giorno.

Aldo, ti ringrazio per la tua presenza attraverso il blog e per quella personale nel nostro unico incontro a Roma, alla libreria Altroquando, e per le tante conversazioni telefoniche intercorse in questi otto anni di amicizia. E ti ringrazio per averci deliziato dei tuoi racconti di una Roma d’altri tempi, i nostri tempi! Leggendo i tuoi racconti, camminavamo sottobraccio a te per le vie della capitale, sentendoci romani anche noi.

Scusami se parlo al plurale, ma credo sia stato un sentimento che coinvolgeva tutti noi lettori e amici.

Grazie di tutto , Aldì! Ti auguro di aver raggiunto un luogo in cui sia possibile continuare a raccontare e stare allegramente in compagnia, aspettami caro amico.

Ti voglio bene e ti abbraccio

Nou



14 commenti:

  1. Ho saputo e ti assicuro che hai fatto bene a parlare al plurale.
    Grazie.
    Cristiana

    RispondiElimina
  2. Sono venuto a conoscenza della scomparsa di Aldo stamane. Mi unisco al tuo pensiero ed esprimo le mie condoglianze alla famiglia.

    RispondiElimina
  3. Cara Nou, che triste notizia, era un po che non ci scambiavamo dei commenti.
    Ricordo che mi aveva detto che doveva essere operato, sai era della mia età cioè del 1930, peccato che non lo sentiremo più, lui da lassù ci starà guardando.
    Ciao e buona serata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. No, che brutta notizia. Ad Aldo volevo molto bene. Avevo capito che le cose non andavano benissimo da tempo, visto che non aggiornava più il suo blog.
    Mi mancherà moltissimo, come persona in primis e come blogger sensibile ed educato.
    Cara Nou, grazie per il post.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Mi unisco alle tue parole e al tuo abbraccio.
    Gli vorrò bene per sempre.

    RispondiElimina
  6. Ho un bel ricordo di Aldo e i suoi passaggi nel mio blog sono stati davvero un tenero incontro, mi piacerebbe avesse ancora il suo Pasquale per raccontare le sue storie.

    RispondiElimina
  7. Ti sono sinceramente vicino in questo momento di dolore, e porgo anche io le condoglianze alla famiglia.

    RispondiElimina
  8. Cristiana, Cavaliere.. Tomaso, Mariella, Zio Scriba, Antonio, quando ho iniziato l'avventura come blogger, ho avuto l'illusione di vivere e condividere solo i momenti belli, mentre la vita, in tutti i suoi momenti cruciali si impone e ci travolge. Poi si continua nel ricordo e nell'amore che viene dalla vita stessa, ma che mi sembra più forte. Aldo amava tanto la vita e l'amicizia per lui era preziosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniele, hai commentato mentre rispondevo. Ti ringrazio. E mi aggiungo a tutti, a te e tutti voi con un forte abbraccio alla famiglia di Aldo, in particolare a suo figlio Massimo con tutto l'affetto e la vicinanza.

      Elimina
  9. Con Aldo il plurale è d'obbligo, cara Nou.

    Mi associo completamente al tuo scritto commovente.

    Condoglianze alla famiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gianna cara, se non avessi conosciuto Aldo, non avrei conosciuto tanti di voi. È stato il capostipite dei miei incontri virtuali. Incontri fortunati di tante belle persone che hanno saputo relazionarsi con intelligenza e rispetto reciproco. Aldo mi mancherà molto, ci mancherà...
      Un abbraccio, Nou.

      Elimina
  10. Non conosevo Aldo ma mi spiace molto per te ......
    A volte tra blogger finisce per nascere una vera e profonda amicizia
    Una relazione di rispetto reciproco e di condivisione di interessi che porta ad un vero rapporto ........ a volte più importante di altri che durano da anni con persone che si frequentano più regolarmente e dal vivo .......
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. P.S. tra breve è Pasqua. Buona Pasqua in anticipo :-)

    RispondiElimina
  12. Grazie Arwen Elfa, Aldo era una persona speciale, di grande umanità e di forti valori che praticava verso tutti noi.
    :-)
    Buona Pasqua anche a te, un abbracio :-)

    RispondiElimina