Corriere piccolo

venerdì 27 gennaio 2012

Il Bene che ereditiamo

Ho una sola religione o credo: la vita dei miei morti. I miei morti sono tutte le persone decedute alle quali ho voluto bene.  Il loro spirito vive nel mio ricordo e nei miei sentimenti , mi aiuta  e mi accompagna nell’avanzare dei giorni. L’amore non cessa con la morte. Da ieri, c’è un caro amico blogger che si è aggiunto, Luigi Morsello del blog “Il Giornalieri” una persona di valore per come era e per quanto ha fatto nella sua professione. Mi  mancherà molto. Per il dolore che provo capisco che mi ero affezionata alla sua amicizia e al suo modo di essere presente.  Mi mancherà anche la sua rassegna stampa giornaliera: anche da pensionato si è adoperato a servizio degli altri. Amava la musica classica e fra questa la più raffinata. Gli dovevo dire che ho ordinato il suo libro “La mia vita dentro” ..  Lo leggerò con tutta la commozione che sento. Sono sicura che sarà un libro pieno di insegnamenti e, sono altresì  certa, che lui ne sarà contento perché il Bene non finisce con la morte.

20 commenti:

  1. Non conoscevo bene Luigi Morsello avevo letto di sfuggita qualche suo post cara Nou, aggiungo la mie Più sentite condoglianze per la perdita di un amico blogger.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace. L'unica volta che ci siamo incrociati abbiamo litigato, perché a me stava sulle balle Padoa Schioppa per la sparata indecorosa dei "bamboccioni", e lui mi bacchettò (in parte a ragione) perché parlavo male di uno che non c'era più. E poi non abbiamo avuto tempo per ri-confrontarci e magari fare amicizia. E me ne dispiace davvero, per ché se piaceva a te, cara Nou, doveva essere a sua volta una bella persona!
    Un abbraccio a te e un pensiero per lui.

    RispondiElimina
  3. Luigi Morsello incrociato tante volte.
    Ho letto con molto rispetto ogni tua parola.
    Ognuno di noi che parte per sempre e lascia a questo mondo le sue orme
    e noi le ereditiamo e fino a quando parleremo di loro, loro saranno con noi
    e ad aiutarci.

    Lascio qui le mie condoglianze alla famiglia e agli amici che lo hanno conosciuto e amato come te.

    Ti abbraccio Nou.

    RispondiElimina
  4. Aggiungo le mie condoglianze per la perdita di questo caro amico blogger
    anche se non lo conoscevo dalle tue parole ho subito capito quale brava persona fosse, chi è buono e fa del bene non verrà mai dimenticato
    ciao Nou buona giornata.
    Tiziano

    RispondiElimina
  5. Era un Uomo, con i suoi pregi e i suoi difetti, come tutti noi ed era un blogger.

    RispondiElimina
  6. Mi dispiace non averlo conosciuto, se non ora, attraverso le tue parole.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Mi dispiace non averlo conosciuto! Giunga un mio affettuoso pensiero.

    RispondiElimina
  8. Mi addolora davvero cara Nou. Non lo conoscevo, purtroppo, Lo scopro ora qui da te. Ma sono convinta che siano vere le tue parole:
    "...il Bene non finisce con la morte"
    Un dolce abbraccio, cara amica.
    Lara

    RispondiElimina
  9. Sono molto dispiaciuta per questa perdita,anche se non lo conoscevo quando viene a mancare qualcuno lascia sempre un gran vuoto.
    Ciao Nou un abbraccio Lidia.

    RispondiElimina
  10. Tra discussioni e ignoramenti vari, eravamo amici perchè non ci spaventavano le idee differenti, a volte.
    Mi mancherà e sono contenta di aver acquistato il suo libro l'anno scorso, perchè l'ho conosciuto meglio e scoperto la sua rettitudine.
    Ciao cara Nou
    Cristiana

    RispondiElimina
  11. cara nou,grazie per le tue parole sul mio adorato babbo.mio padre era dotato di grande umanità,incapace di cattiveria,con un raro senso dello stato.lascia un vuoto incolmabile.

    RispondiElimina
  12. Maddalena Morsello30 gennaio 2012 15:35

    Ciao Nou. Sono l'unica sorella di Luigi e lui il mio unico fratello.
    Ti ringrazio anch'io per il post e le belle parole che hai sentito di rivolgere a Luigi.Maddalena

    RispondiElimina
  13. Ognuno di noi vive il proprio percorso guardandosi attorno e guardandosi dentro. Chi ha il dono della sensibilità, mentre si guarda attorno vede l’Altro e lo comprende nella più ampia e alta forma del vivere: abbraccia l’esistenza in tutte le sue espressioni. Lungo il mio percorso ho incontrato Luigi e mi sono sentita compresa. Sono profondamente convinta che, sia l’energia delle parole, come, e ancor più, la forza del pensiero ci tengano uniti oltre ogni barriera o limite umano.

    Daniela e Maddalena, vi ringrazio per il vostro saluto. Vi sono vicina così come lo sono tutti gli amici che qui hanno espresso il loro cordoglio.

    Vi abbraccio di cuore

    Nou

    RispondiElimina
  14. Non lo conoscevo, ma quando viene a mancare qualcuno lascia sempre un vuoto. Molto bella la frase finale del tuo post "il Bene non finisce con la morte"...buona giornata a Te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' troppo tardi per rispondere! L'unica scusante di cui mi posso avvalere riguarda la salute. In quel periodo ho avuto una forte influenza con due recidive e sono stata lontana dal blog a lungo o comunque poco concentrata per quel motivo. Mi sei sfuggito caro Modna50, chiedo perdono soprattutto perché questo post è dedicato a Luigi e a Lui non sarebbe sfuggito di certo!
      Un abbraccio
      Grazie
      Nou

      Elimina
  15. Lo conoscevo, anche se gli ho scritto poco, per mancanza di tempo una persona speciale!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Riri, ho letto il suo libro sulle carceri con commozione alla quale si è aggiunta ammirazione per come ha raccontato i fatti e soprattutto per come li ha vissuti, da uomo onesto, coraggioso e capace. Le vicissitudini drammatiche non hanno lasciato segni di debolezza morale. E' stato un vincitore come se ne vorrebbero avere molti nelle istituzioni e un carissimo amico blogger che abbiamo conosciuto troppo poco. Dici bene definendolo una persona speciale. Si sente la sua mancanza.
      Grazie Nou

      Elimina