Corriere piccolo

lunedì 16 maggio 2011

piccolo rifugio fra i monti

ciliegi in fiore




click dall'esterno






non può mancare un po' di caos






e neppure la moka del caffé !

...da 12 !




:)


19 commenti:

  1. Che bella, Nounours!!
    Romantica, scapigliata e accogliente.
    Un caro abbraccio.
    Claudio

    RispondiElimina
  2. Adoro le case un po' rustiche, immerse nel verde.
    Bella anche la nuova veste del blog.
    Cristiana

    RispondiElimina
  3. Belli, meravigliosi i ciliegi in fiore. E' qualcosa che adoro fin da bambina...
    E speciale anche il tuo ... rifugio.
    Grazie Nou e buona giornata!
    Lara

    RispondiElimina
  4. Potevi abitare più vicino?Almeno le ciliege te le avrei scippate.
    Tutto molto bello.
    Ciao Nou.

    RispondiElimina
  5. Ma è casa tua?
    Che bellezza!

    RispondiElimina
  6. E dov'è casa tua? ha un'aria familiare. Forse mi assomiglia a una casa che ho visto o a una che avrei voluto avere !

    RispondiElimina
  7. Si accettano ospiti? Anche solo per mezza giornata?

    RispondiElimina
  8. Claudio, proprio scapigliata con quelle chiome bianche e minuscola casetta che è stata una stalla costruita nel 1912 per l’alpeggio di un paio di mucche “da latte” che tutte le famiglie possedevano assieme agli orti di patate e fagioli. E’ un piccolo borgo di stalle che ora sono state restaurate e dove ora è tollerato un breve soggiorno dei proprietari. Nessuna mucca vi dimora più. Dall’anno scorso una mandria di mucche “da carne” viena lasciata al pascolo brado nei mesi estivi.

    Cristiana, la casettina è molto rustica e minuscola e praticamente sperduta nel verde dei pascoli e dei boschi. Non arriva l’elettricità né l’acqua corrente. Il silenzio è sovrano.

    Lara, quei ciliegi sono ormai secolari e le ciliegie non piccole ma molto dolci. Non riusciamo a raccogliere quelle dei rami alti. A quelle ci pensano i ghiri e i passeri. E’ un rifugio di pace e di frescura durante le elevate temperature estive della pianura.

    Lidia, avrei chiuso senz’altro un occhio! E’ un posto bello con un panorama che si apre su una vallata da un lato e racchiuso da boschi di abeti, faggi e larici dall’altro.
    Ibadeth, era del nonno di mio marito e miracolosamente gli è toccata in eredità, miracolosamente perché tante altri famigliari avrebbero potuto pretenderla.

    Grazia, si trova nelle prealpi venete al confine della provincia di Vicenza con quella di Trento. Le costruzioni in sasso con quella architettura sono tipiche della zona.

    Adriano, gli ospiti si accettano con piacere. E’ un luogo adatto a una bella camminata, molto facile, in mezzo al bosco fino ad un torrente.

    Per concludere aggiungo che sono molto felice del risultato delle elezioni amministrative e vi abbraccio. Nou

    RispondiElimina
  9. nonna nou ho un pensierino per te vieni da me ....bello questo sfondo

    RispondiElimina
  10. Ciao Marianna, ti ringrazio. Sono già passata da te. Non ho prelevato il regalo perché non so gestire bene gli spazi qui da me e non so dove collocarlo. Comunque ti ringrazio di aver pensato a me.

    RispondiElimina
  11. Nou, chissà che bel relax lì, lontano dai rumori e dalla confusione...
    Bello il nuovo look.
    Bacio

    RispondiElimina
  12. Che carinaaaa....Molto accogliente....da vero relax!!!! :D

    Buona serata cara, un bacione
    Raffa

    RispondiElimina
  13. Quasi quasi mi complimento per la bella Moka, mentre per il resto lo hanno fatto coloro che mi precedono.

    ps. ma il post "innamoramento virtuale"? dove è andato a finire?

    RispondiElimina
  14. Che invidia! polenta e cinghiale?

    RispondiElimina
  15. @Gianna
    A volte ci troviamo completamente soli e ci sembra di vivere un'altra vita.

    @Raffaella
    Alcune tue ricette posso realizzarle anche lassù.

    @Aldo
    La moka non può mancare. Ne ho tre di varie misure e anche una napoletana (comprata in un mercato rionale di Napoli da una mia amica) che è la migliore di tutte.
    Il post innamoramento virtuale è andato a finire in ripensamento. Lo devo aggiustare.

    @Luigi
    Grazie ai nonni!

    @Enrico
    Polenta e costesine a le bronse... anche salsicce e pancetta... non per niente anch'io ho bisogno di tavolette robuste :)

    RispondiElimina
  16. Sarebbe piacevole vedere anche il resto del rifugio.
    Paolo

    RispondiElimina
  17. Ciao Paolo, benvenuto! Farò, appena saranno ultimati alcuni lavoretti, un reportage completo. Non aspettarti un granché perché l'interno è modesto e di piccola metratura. Di bello c'è la posizione e un praticello di proprietà che danno su una vallata; inoltre si gode la veduta di un altopiano molto esteso da un lato e dall'altro il bosco da dove sbucano le cime delle prealpi.
    A presto :)

    RispondiElimina