Corriere piccolo

martedì 10 maggio 2011

Dal Delta del Po-Informazione senza censura




dal blog "I miei momemti nel Delta" di Nicola Donà


12 commenti:

  1. No comment!
    È meglio altrimenti sai quante ne direi....

    RispondiElimina
  2. L'indignazione è sempre forte rispetto a tutti i giochi politici.
    E noi paghiamo!
    Ciao Grazia. Da te stai facendo uno splendido lavoro. Se mi dovessi stampare i tuoi post per gustarmeli con calma, ti dispiacerebbe?
    Una dama assomiglia a Mara Venier, una veneziana, attrice e conduttrice televisiva :))
    A presto
    Nou

    RispondiElimina
  3. Cara Nou, l'indignazione e il disgusto sono fortissimi, permettimi l'uso del superlativo...
    Noi, che non contiamo niente per questi governi, dobbiamo solo pagare!
    Sono d'accordo con te, anche su quanto scrivi a Grazia. E' stata una fortuna incontrarla :)
    Ciao Nou, ti abbraccio,
    Lara

    RispondiElimina
  4. Tutto giusto, ma sull'altro piatto della bilancia occorre anche mettere lo strapotere finanziario di Mediaset.

    RispondiElimina
  5. Dovrei dare in escandescenze per molti comprensibili motivi ma, per correttezza verso di te Nou e verso i blogger mi astengo dal farlo.

    RispondiElimina
  6. Ciao amici! avevo risposto con un commento "bomba" di polemica sulla situazione politica e però è andato perduto mentre lo spedivo.
    Lo ritengo un segno di prudenza del destino :)
    Ci sarà senz'altro un'altra occasione.
    Grazie dei vostri commenti e speriamo che le prossime amministrative diano risultati che ci tirino su il morale.. ne abbiamo tanto bisogno!!!!!
    Nou

    RispondiElimina
  7. @ Luigi neanche sotto la luna e le stelle.

    RispondiElimina
  8. "Nihil sub sole novum, o Nihil sub sole novi, o Nihil novum sub sole, o Nihil novi sub sole, è una locuzione latina che dalla Bibbia (Qohelet (Ecclesiaste) 1,9) è entrata nell'uso comune della lingua italiana.
    Nel passo biblico originale sta a significare che da quando la terra è stata creata, non accade nulla di nuovo su di lei: da millenni si ripetono situazioni e fatti. Nulla è veramente una "novità".
    Nell'uso corrente è usato per prendere atto, spesso con rammarico, che quello che si pensava diverso da certa realtà è invece uguale ad essa."Wikipedia).
    Ma la tua, fenice risorta, era di tutta evidenza una battuta, anche gradevole!

    RispondiElimina
  9. Certo Luigi che era battuta, è che in italia non cambia niente,nè di giorno nè di notte.
    Ciao.

    RispondiElimina
  10. ciao fenice, e grazie per avermelo voluto confermare. :-)

    RispondiElimina
  11. Ti rispondo qui, Nou cara, : stampa pure i miei post.Mi fa molto piacere sapere che ti piacciono.Grazie tante.
    A presto e un abbraccio

    RispondiElimina