Corriere piccolo

lunedì 9 settembre 2013

Stanchezza

Grande stanchezza... effetti delle patatine o delle trasmissioni?

Io mi vedo nei panni dell'uomo inerte e mi faccio un po' ridere e un po' piangere. Al posto delle patatine mi vedo con i cioccolatini di cioccolato fondente.

Che noia, che barba e che noia sta tivù, toglie le energie.


18 commenti:

  1. Grande Nou, è il caldo che persiste a togliere le energie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna :)
      Fa ancora caldo e non mi dispiace. La stanchezza dipende più dal clima politico che da quello meteorologico e, veramente, sono molto stanca.

      Un abbraccio
      Nou

      Elimina
  2. E ti credo, se mangi i cioccolatini fondenti la vita ti sorride ed anche un sorriso speciale per te dal berlufolle che sta sempre in TV.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Del sorriso del berlufolle veramente ne farei volentieri a meno. Ma come dici ,quello sta sempre in tivù e come si fa a non vederlo, comunque meglio lui della sua portavoce, che quella sì mi mette una stanchezza terribile. Cose e pazzi!
      Per consolarmi sai quanti cioccolatini mi tocca mangiare??

      Baci Nou

      Elimina
  3. odio il lunedì...mi pare ci fosse una canzone al riguardo...di solito il lunedì al ritorno dal lavoro sono come quello spoltronato ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho lavorato tanti anni, senza piacere, e non ho visto l'ora di smettere. Nessuno, fra quanti conosco, è stato più felice di me di andare in pensione. In un battibaleno ho dimenticato tutta la vita lavorativa fatta di ripetitività e priva di creatività. In breve odiavo ogni mio giorno lavorativo in cui mi sentivo privata della mia libertà personale :), però sapevo che dovevo resistere per maturare la pensione e devo dire che sotto questo aspetto mi è andata bene.
      Un abbraccio
      Nou

      Elimina
  4. Anch'io sono stanca: la soluzione è lasciarsi andare e godersi la lentezza della vita.Per la velocità c'è sempre tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sì!, Grazia lentezza, lentezza e cioccolatini ;)

      Un abbraccio
      Nou

      Elimina
  5. Si può sempre cercare dentro di sé un po' di quella determinazione innocente della piccola Sally, la sorellina di Charlie Brown, la quale, sprofondata in poltrona davanti alla tivvù, ascolta uscire dall'apparecchio "e ora è il momento di..." e simultaneamente clicca sul telecomando affermando "no, non lo è." Click!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace Sally. Perbacco bisogna ben sapere quand'è il momento, mica si può accettare quello che decide la tivù e il suo editore, nonché tutti i papponi che gli corrono dietro ;)

      Ciao Cri

      Un abbraccio, Nou

      Elimina
  6. Ora che è ricominciata la stagione è ancora peggio. Meglio un buon libro.
    Ti avevo ripersa di vista, colpa dei miei soistamenti, ma ora ti ho ritrovata.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristiana, sai che non sono un' aquila al computer. Purtroppo ti ho persa da qualche mese, anche se vorrei riuscire a ricollegarmi. UItimamente non riesco ad aggiornare l'elenco dei blog amici.

      Un abbraccio
      Nou

      Elimina
  7. Hai ragione Nou, la TV fa addormentare, ma il ciocolato fondente è ottimo contro la noia e la stanchezza della TV.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cioccolato ti tira sù che è una meraviglia :)

      Ciao Rosy , Un abbraccio.

      Nou

      Elimina
  8. Io, cara Nou, ho nostalgia della tv di una volta...
    Mi limito a snocciolare "solo" questi programmi: "Il segno del comando", "A come Andromeda", "La baronessa di Carini", certi programmi sugli Usa e sull'America Latina di Gianni Minà...
    Direi che se oggigiorno avessimo ancora programmi come quelli, la noia sparirebbe come d'incanto.
    Tu che cosa ne pensi, Nou?
    Salutone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Riccardo, dico che se si vuol vedere qualcosa di interessante e di "classico" e per classico intendo ciò che non tramonta mai, bisogna pigliare al volo i programmi storici che ogni tanto ritrasmettono. In questi giorni i servizi televisivi sono un supplizio per l'utente e difatti opto per il "silenzio stampa" almeno in casa mia. Ancora mi chiedo per quanto durerà la follia dei politici di questo nostro sciagurato paese. Mi toccherà mangiare ancora per molto cioccolato di consolazione è la mia seconda domanda, ahimé, senza risposta.

      Un abbraccio

      Nou

      Elimina
  9. Anch'io sono spesso stanco... e anch'io uso come carburante il cioccolato fondente... :)
    Ciao, e scusa il ritardo... ma come hai visto sono al lavoro... per voi :)

    RispondiElimina
  10. Caro Nicola, stai facendo un eccellente lavoro considerate le due pagine che ci hai anticipato. Due copie sono già prenotate, una per me e una per il mio vicino, il professore, che è un appassionato di letteratura e ha già avuto modo di apprezzarti nei tuoi precedenti romanzi.
    Un abbraccio
    Nou

    RispondiElimina