Corriere piccolo

sabato 20 aprile 2013

Zucche vuote e tasche piene

Dipinto di Carlo Preti


La zucca nell'immagine è una splendida zucca piena di semi vitali non come le zucche politiche del nostro Paese di polli  che sono senz'altro vuote. 
"Polli" per dire della proverbiale credulità e incapacità critica di troppa popolazione. Non voglio chiamarmi fuori anche se la correttezza e l'onestà nei rapporti possa sembrare un demerito e un'ingenuità che mi allinei alla categoria.
Troppa amarezza per la situazione politica e la disfatta del PD su tutto il fronte.
Il mio, è quello di Bersani e l'ho votato per le sue qualità umane prima di quelle politiche. Fra tutti i politici del panorama italiano preferisco senz'altro Bersani e Vendola ,era una buona cosa.
Credo di non sbagliare e di non essermi sbagliata nel credere nel loro schieramento, purtroppo la politica oggi è fatta di uomini  prima che di idee e fatti solidali. Troppo denaro è stato dato a sostegno dei partiti.

16 commenti:

  1. Ciao Nou, il titolo di questo tuo post la dice tutta su quello che è accaduto e sta accadendo nel Parlamernto e in Italia.
    Sono nauseato.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E, come volevasi dimostrare, nulla è cambiato con soddisfazione del cosiddetto "grande statista" che nei momenti critici rimane in disparte e manda avanti i subalterni.

      Un abbraccio a te Aldo.

      Ciao Nou

      Elimina
  2. Ho votato come te, ma ovunque ci si giri si vedono disgustosi ometti che pensano a sé stessi e alla propria conventicola invece che al bene comune. Si è arrivati all'assurdo (da parte Pd) di non sostenere Rodotà (uomo di sinistra!) solo perché a proporlo erano stati i grillini, e all'assurdo (da parte grillina) di non sostenere Prodi (superpiazzato nelle loro "Quirinarie"!) solo perché a proporlo era stato il Pd. Mi fanno tutti schifo. Se credono di rivedere la mia faccia ai seggi si sbagliano di grosso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra impossibile che siano così miseri e banali. Io capisco che sia difficile far passare certe scelte, ma tradire un accordo è da infami. Sono degli infami quelli che non hanno votato Prodi, non perché il personaggio mi piaccia particolarmente...sinceramente mi piace pochissimo, ma hanno tradito per irretire due piccioni con una fava così da sgombrare il campo da due avversari scomodi.
      Fuori Bersani, fuori il PD per quanto mi riguarda!
      S'è persa l'oppurtunità del cambiamento possibile PD-Sel+M5s che insieme avrebbero davvero potuto salvarci da questa crisi paurosa. Ora ci penseranno i soliti a portarci tutti alla disperazione. Sono una pensionata e immagino che prossimamente resterò con un sussidio da fame.
      Ci vogliono sofferenti e questuanti dei bisogni basilari alla vita. Non finirò mai di odiare la stupidità dei "cittadini", anch'essi senza misura: incoscienti.
      Vedremo il seguito: ci tocca!

      Non abbiamo sbagliato il voto. Bersani avrebbe voluto fare quello che serve ma non ha avuto sostegno interno al partito e, sapendo che con quello dei 5stelle avrebbe potuto dare l'avvio al cambiamento, l'ha chiesto con ostinazione. Io non riesco a biasimarlo. Provo una grande amarezza. Chissà mai se riuscirò a vedere la ripresa, comincio a dubitarne perché ormai sono abbastanza attempata e il tunnel figura ancora molto buio.

      Che dire...così è.

      Un abbraccio

      Nou

      Elimina
  3. Anch'io credevo il Bersani. Ora mi tiro fuori : ha fatto una sfilza di errori ed ha coinvolto anche noi.
    Bentornata, meglio poco che mai.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli errori di Bersani, essendo quello che si espone, si vedono tutti. Sono molto più gravi gli errori di chi, invece di sostenerlo, lo condizionava per poi tradirlo rovinosamente. Vedremo il seguito della vicenda. Ora che ha sgombrato il campo verdremo cosa saranno capaci di fare i competitori di partito.
      Anche per me la vicenda PD penso sia conclusa.

      Ciao Cristiana, grazie per il bentornata, purtroppo non sarò tanto presente, ma lo farò con piacere ogni volta che potrò.
      Un caro saluto
      Nou

      Elimina
  4. Per la sinistra comincia una lunga traversata nel deserto.

    RispondiElimina
  5. Un po' di sudore fa bene al gruppo dirigente di sinistra e farebbe bene anche agli altri gruppi indistintamente. Per l'elettorato è un'altra cosa, poiché è lui che paga per tutte le malefatte e, soprattutto l'elettorato di sinistra che se lo merita men che meno.

    Ciao Adriano

    Nou

    :)

    RispondiElimina
  6. Su Prodi, che ho stimato immensamente, e al cui omicidio ho assistito inorridita per due volte ad opera dei suoi stessi "amici", non commento.
    Per il resto: gli errori del PD sono sotto gli occhi di tutti. Mi permetto, perciò, di fare la voce fuori dal coro e guardare gli errori degli altri.
    Il centrosinistra, ancorché scalcinato e infarcito di personaggi quanto meno equivoci, era però l'ultimo baluardo di democrazia in Italia. Per questo, col cuneo demagogico di Grillo - un finto rivoluzionario che invece ha tenuto stabile il sistema - che gli ha dato da vero distruttore colpi su colpi si è sfracellato, mentre invece il PdL, che i deputati e i senatori li coopta con altri mezzi, ha ripreso vita e salute.
    Il cambiamento, quello vero, la vera svolta democratica, in Italia non è possibile. Da noi la spinta al cambiamento è stata intercettata da questo movimento Cinque Stelle che si è mostrato, in due mesi di Parlamento, esclusivamente parassita dei soldi pubblici (sotto forma di stipendi, per ora) né più né meno degli altri eletti. Si vede che non ce l'abbiamo proprio nel DNA.

    RispondiElimina
  7. Ci definiscono immaturi, forse lo siamo, ma soprattutto siamo stati raggirati e lo saremo ancora perché questo è la connotazione della classe politica che ha troppi interessi contrari alle necessità dei cittadini italiani. Come arrivano al palazzo intascano e intascano e cominciano a pensare al loro futuro con i nostri denari.Sono degli omuncoli e donnuncole schiacciati dal sistema che si sono creati. Grillo se non esagerasse, forse si può già dire, se non avesse esagerato perché mi sa che con le prossime votazioni non avrà lo stesso consenso, avrebbe portato una ventata di cambiamento e sinceramente non so come la ragionino per arrivare a distruggere e deludere amaramente la fiducia e le aspettative di tante persone che hanno votato M5s e quelli che hanno votato PD-Sel che ben avrebbero accettato un governo con loro pur di cambiare l'antica compagine, ma così non è stato e, con il senno di poi, forse non ce la facevano comunque. E' desolante vedere la soddisfazione del caimano. E' desolante ritrovarsi come prima e anche peggio!
    Tutti vogliono essere i primi sia individualmente sia come gruppo.
    Nonostante tutto non riesco a biasimare Bersani, lo ripeto. Le contraddizioni sono affiorate ed è meglio così.
    Le donne sono rimaste in disparte, o forse le hanno lasciate in disparte. Mi sembrano come quelle mogli di paese che per le controversie mandano avanti i mariti, gli uomini della famiglia, e loro stanno dietro l'uscio ad origliare. Ci sono ancora tante cose sbagliate nel nostro modo italiano di fare. La tua analisi è condivisibile. Per Prodi non ho simpatia, ma sarebbe stato un buon presidente della repubblica. Quei 101 sono stati degli infami.

    Siamo allo sfinimento!

    Un abbraccio

    Nou

    RispondiElimina
  8. Nou,in questo periodo ho poco seguito la politica ma non per mia volontà.
    In questi giorni mi sto rifacendo e mi sto zitta.

    Uno sfacelo sotto tutti i punti di vista..se ci saranno di nuovo le elezioni come dicono gli esperti.Se ciò dovesse accadere non so se sia un bene o un male.
    Povera Italia e poveri noi.Speriamo in bene.

    Un abbraccio.
    ciao


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy,

      E' tutto come prima, qualche piazzamento scambiato. Un'amarezza troppo grande.

      Spero che tu ti riprenda agevolmente e non pensare alla politica perché non ne vale la pena. L'unico veramente soddisfatto è il caimano, il ché è tutto dire...

      Un abbraccio e tantissimi auguri.

      Nou

      Elimina
  9. In Italia ci vuole una vera sinistra che latita da anni.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero proprio che si componga un vero partito che ci rappresenti.
      Ciao Cavaliere..

      Elimina
  10. Tutti a casa Nou .... qui non se ne salva più uno!!!!!!!!
    Disgusto, rabbia, impotenza ..... ecco cosa provo ........
    Berlinguer si sarà girato più volte nella tomba
    Un abbraccio a te dolce donna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si salvano perché non la vogliono capire, ma dovranno!!

      Un abbraccio forte Elisena :)

      Elimina