Corriere piccolo

giovedì 28 febbraio 2013

Paese di polli

BERSANI, MANDALI A RAMENGO TUTTI!
I tuoi (quelli) che vogliono il governissimo, gli altri che vogliono sghignazzare.

23 commenti:

  1. incrociamo le dita cara Nou perché se Bersani non trova la forza di fare quello che dici allora sarà quello che ha decretato la fine del centro sinistra. Da parte mia già da tempo ho detto che non voterò mai più il PD ma ho votato SEL, alleati del PD, se tirano in ballo il pdl in futuro non voterò più neanche chi si allea con quel che resta del pd.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo messi male. Il cambiamento ci vuole ma la rivoluzione dolce di cui parla il capo di M5S non è tale, prevedo se così staranno le cose, dei risvolti nefasti. Se PD-Sel si alleeranno con Pdl e la lista Monti è la fine della sinistra.

      Elimina
  2. Mai alleanze col berlufolle, sarebbe il definitivo addio alla sinistra compreso SEL per il quale ho votato.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bersani non si alleerà con il Pdl, non credo! Il genovese deve fare bene i suoi conti: le utopie vanno bene quando l'economia tira. Ha voglia di dire che nel movimento non sono confluiti voti di protesta.

      Bacioni Aldo :)

      Elimina
  3. Deve essere duro, Bersani se vuole salvare la sinistra!!!
    Tempi molto duri per la nostra povera Italia e noi italiani.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bersani deve mettersi i guantoni e sferrare qualche colpo ben assestato ai vari grilli canterini e agli sberluffoni. Presto smetteranno di ridere anche loro. Grillo non ha paura con i suoi capitali ben protetti, ma i grillini faranno la stessa fine nostra, se di fine dovremo parlare così tutti gli altri polli berlusconiani che ancora non si accorgono di essere pieni di penne...nel cervello.

      Ciao Tomaso :)

      Elimina
  4. Finalmente una voce fuori dal coro.
    Condivido cara Nou; tutta questa euforia di chi ha votato i grillini sarà ancora una volta contro di noi.
    Indubbiamente Bersani deve mettersi i guantoni e belli robusti.
    Ti abbraccio,
    Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara,
      di una cosa sono sicura, Bersani non mollerà. Non so se picchierà forte, ma più forte lo farà meglio sarà.

      Elimina
  5. Parliamoci chiaro. Siamo nelle mani di Grillo. O no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, se gli corriamo dietro. Credo che con questa situazione ciascuno sia nelle mani dell'altro. Dovranno riflettere molto.
      Bersani o/e Vendola non devono temere perché in caso di nuove elezioni li rivoteremo e può darsi che vada meglio. Se nel frattemopo il Paese schiatterà non sarà certo colpa di Bersani.
      Sia chiaro che di governissimo non si vuol sentire neppure l'odore.
      Non avrei mai creduto di schierarmi così apertamente e non è detto che non mi faccia la tessera di partito così da esprimermi contro i vari D'Alema ecc.
      Parliamoci chiaro: si capisce che sono indignata o no?

      Elimina
  6. Rischiamo lo stallo politico-istituzionale e l'intransigenza di Grillo non aiuterà per niente.
    Finchè (al massimo tra 1 anno, ma forse già a giugno) non si tornerà alle urne, saremo sotto la spada di Damocle di Fmi, Germania, Bce ecc.
    ecc.
    Magari, alle prossime elezioni, vince mr. B...
    Così l'incubo sarebbe completo!
    Ciao
    Riccardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Riccardo, già sono al punto di chiedere il passo indietro di Bersani come se questo fosse la risoluzione allo stallo politico-istituzionale. Comincio a credere che si proseguirà con un altro governo tecnico. Presto si rifaranno le elezioni e tutto ritornerà come prima o come adesso: ingovernabilità e giochi di parole. Va molto male per il popolo. Davvero un peccato sprecare l'opportunità di cambiamento. Di certo queste condizioni non si ripeteranno più. Se il Pdl dovesse vincere in futuro per tanti sarà la fine di una vita decorosa perché ai suoi rappresentanti non interessa la sorte della massa, più soccombe e più governerebbero pensando ai propri profitti senza grattacapi provenienti dal popolino a cui dover fornire lavoro, servizi e almeno un po' di giustizia.
      Uscire dal pantano sembra un'impresa impossibile. Ci avevo tanto sperato, assieme alla speranza di un po' di anni sereni. A parte l'incertezza sul futuro che è come una spada di Damocle per l'avvenire dei figli, sarei molto serena in questa mia nuova vita fra i campi coltivati a vigna (dei vicini e di una vasta zona), chiare acque risorgive, buoni prodotti della terra al mercatino dei coltivatori diretti e del mio orto. Fra qualche anno, governi permettendo, raccoglieremo i prodotti del nostro frutteto di una trentina di piante. Sarà frutta rigorosamente biologica.
      Un caro saluto e un abbraccio
      Nou

      Elimina
  7. Cerrto Nou, mandiamoli a cagare (scusa il mandiamoli)
    soprattutto quelli arrivati dopo che si stanno prendendo tutte le poltrone,
    arrivisti di mezza tacca che sanno solo criticare e quando è ora di costruire non li vedi mai.

    A proposito di quella fetta di pane che fa da da meridiana con una luce improbabile che viene da sotto e ha cone puntone un chiodo dalla punta aguzza, mi pare che voglia dire che è tempo di tornare alla natura, al pane quotidiano avuto con la fatica e il sudore,
    a un pane guadagnato e sofferto.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono noiosi e senza fantasia: sono un leitmotif assolutamente mono-tono e non voglio aggiungere altro, tranne che sono molto delusa.

      Vorrei esprimenti un'opinione veramente a tema su quella fetta di pane. Non ne sono competente e non voglio offuscare in nessun modo il lavoro di Carlo Preti (http://www.carlopreti.it/), con parole inadeguate. Mi piace qui spiegare come ho conosciuto le sue opere. Frequentavo un tempo una associazione culturale che aveva una pagina e uno spazio fisico "Luned'Arte" con incontri con l'autore ecc.
      Un lunedì abbiamo incontrato la moglie di Carlo Preti, da poco rimasta vedova, venuta a presentarci con un garbo e una signorilità d'altri tempi, quello che il marito non aveva avuto modo di fare per la morte prematura.
      Nel suo sito, come potrai vedere, l'autore dice di sé:

      "Non mi piacciono i tramonti sul mare,
      mi emoziona di più una gru di Porto Marghera o uno schiacciasassi!"

      Ciminiere, semafori, camion, gru, ombrelli, biciclette, briccole,
      vecchie edicole, chiatte... ma anche oche, questi sono i soggetti
      della mia pittura, tutti quei semplici e umili oggetti di ogni giorno,
      che tutti noi usiamo, ma che voi non vedete.
      Molte sono le tendenze artistiche del presente e del passato,
      i pittori, i luoghi, gli eventi che mi hanno influenzato:
      Carpaccio e i manifesti pubblicitari, le pitture murali medioevali e la
      pop-art americana, i ghirigori del mondo arabo e l'astrattismo geometrico
      di P. Mondrian, l'uso del colore nelle città nord-europee e nei
      mosaici bizantini, i codici miniati e i fumetti, il futurismo, il design...
      mettete tutto questo dentro uno shaker, agitate ed avrete la mia pittura.

      Amo semplificare le cose, ridurle all'osso, traccio meno linee possibile ma
      molto marcate in modo da ottenere non l'oggetto rappresentato ma l'essenza
      dell'oggetto, passo così facilmente dalla pittura alla grafica pubblicitaria."

      Ora però ti voglio dire perché ho postato proprio la fetta di pane "trafitta" con un chiodo che fa da meridiana. Il titolo per il post poteva anche essere :E' l'ora di pensare a cosa sia una fetta di pane, il Pane che si guadana con ore di lavoro: il lavoro se c'è!
      Caro Massimo, hai centrato esattamente il senso. Penso che sia stato lo stesso per Carlo Preti.
      La luce...una luce metafisica?

      Un abbraccio

      Nou

      Elimina
  8. ...la vedo dura!! Ma non si molla mai!! Un abbraccio cara ragazza, bello il dipinto! Un ritorno alle origini quando il pane si faceva in casa?
    ps.la foto del profilo è tua? E' bellissima!! Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Riri, mai mollare! Già sono così prepotenti i ns competitori che...guai mollare.

      Una foto scattata da mio marito quando eravamo giovani :)

      Buon fine settimana e un abbraccio

      Nou

      Elimina
  9. A volte penso alla gente del nostro Paese e mi sembra d'esser arrivato qui direttamente da Marte...
    La superficialità, l'ignoranza ed il carrierismo dilagano.
    Nei campi ci spedirei certa gentaglia che ha disonorato le lotte partigiane, quelle per il lavoro nel dopoguerra, chi ha tradito i tanti lavoratori e le tante lavoratrici che hanno dovuto emigrare... senza dimenticare i giudici ed i poliziotti che hanno lottato contro mafia e camorra.
    Con le catene ai piedi ed al collo, ce li manderei.
    Rileggo quanto scrissero Gramsci e Berlinguer, ripenso a Pertini e poi... accendo la tv e vedo degli omuncoli travestiti da giganti. Con tutto il rispetto per gli omuncoli.
    Riprendiamoci la vita (come si diceva una volta) prima che sia troppo tardi!
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Riccardo,
      brutto periodo, troppo lungo, e non ancora finito. Ci aspettano incognite che mettono molta ansia e insicurezza. C'è chi non è consapevole di come sono realmente le cose. Per questo si permette di giocare all'utopia, peccato che si sprechi un grande momento storico per il cambiamento e il risanamento di questo nostro precario Paese. Non so che dire, la mancanza di futuro e quindi di speranza rovina anche il presente che sicuramente è ancora migliore di quello che verrà.
      ...Eppure uomini e donne intelligenti e capaci ce ne sono ancora.
      ...Vedremo cosa ci riserverà il tentativo di Bersani...
      Un abbraccio

      Nou

      P.S. Il 20 Marzo è stato il giorno del mio 67° compleanno: mi sento vecchia e, soprattutto, pesante in senso fisico. Il tuo commento è stato per me un regalo! Come farò a sdebitarmi?:)

      Elimina
    2. Voglio aggiungere, poiché è importante, che dopo il tentativo di Bersani sia che abbia successo, sia che fallisca, faremo in modo di riprenderci la vita.

      Ciao :)

      Elimina
  10. ...momentaccio!!!!!!!!!!! Ma noi continuiamo ad essere troppo morbidi con questi signori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si sa più che pensare!

      Grazie di essere passato.
      Cari saluti
      Nou

      Elimina
  11. ...solo un saluto ed un abbraccio.

    RispondiElimina
  12. Ti abbraccio anch'io :)

    Purtroppo la politica non va niente bene per noi e pure in generale: ma che avranno in mente!?

    Ciao Nou

    RispondiElimina