Corriere piccolo

sabato 17 novembre 2012

AltroQuando-Via del Governo Vecchio




La sera del 15 Novembre 2012 a Roma, in Via del Governo Vecchio 80, h19.30
Incontro con l'Autore

Nicola Pezzòli e non Pèzzoli come mi ero abituata a pronunciare quando accennavo a lui con i miei di casa, e, sempre, quando non lo chiamavo con il nickname, era là, nella saletta incontri della libreria AltroQuando.
Era là: alto, bello, biondo. Gli occhi dallo sguardo profondo: sorridenti e luminosi. Nello scorgerlo, mentre discendevo gli scalini,ho avuto un lampo di pensiero rivolto alla madre e, da mamma io stessa, ho provato una punta di orgoglio per un figlio così bello e bravo.
Mi ha subito riconosciuta e subito è scattata una corrente di affettuosa simpatia. L’incontro è stato una conferma al rapporto di amicizia sincera creatasi attraverso la rete. Un’amicizia che ha avuto origine dal blog “Via della Polveriera” di Aldo alias Il Monticiano, diramatasi poi a tutti gli amici attuali. Aldo è quindi il mio capostipite.
Aldo è sopraggiunto subito dopo, accompagnato da Cristina, simpaticissima giovane signora, con la quale ho scoperto di condividere la stessa fragile sensibilità alle emozioni che porta alle lacrime. Già erano giunti Luz e Gap, vecchi amici di Aldo, che ho conosciuto con molto piacere. Poi è arrivato Antonio Caputo di “Cose che dimentico” per il quale, anche, sento amicizia. A quel punto si è intensificata una bella sinergia di sentimenti amicali  e di gioia di vederci riuniti “dal vero”.
Era giunta così l’ora dell’inizio della presentazione dell’ospite d’onore della serata: il romanzo di Nicola Pezzoli “Quattro soli a motori”
Nel frattempo la saletta sotterranea alla libreria per gli incontri letterari e musicali AltroQuando, si era riempita di giovani. La coppia anziana l’abbiamo formata Aldo ed io, con i nostri capelli bianchi, segnale inequivocabile! E difatti ci siamo seduti vicini, in prima fila, senza imbarazzo!
Francesco Coscioni Editore di Neo. ha dato inizio alla presentazione del romanzo seguita dalla lettura di alcuni brani salienti. Pagine avvincenti in un linguaggio limpido e fantasioso. Per limpido intendo semplice, leggero, elegante.
L’impressione personale formatasi durante l’incontro di giovedì, si è caricata di nuova consapevolezza verso Nicola, scrittore e autore appassionato delle sue opere, che attraverso la qualità del pensiero, unita all’eccellente esposizione verbale (tono, tempi, scelta lessicale) mi ha piacevolmente spiazzata dal sentimento materno-protettivo che un po’ mi si era insinuato. Oggi posso pensarlo, senza alcuna titubanza, come scrittore e persona matura a tutto tondo, provvista di tutta la forza necessaria al suo talento.

***

Caro Nicola, spero di non aver annoiato con la mia descrizione. E, se la mia speranza è plausibile, mi fermo qui perché, parafrasandoti, l’ultima cosa che mi auguro e annoiare chi passa da queste parti.

Mi sembra che l’esordio del tour sia stato soddisfacente . Ti auguro incontri altrettanto belli e anche di migliori.

Io sono veramente felice di essere stata presente.  Ti ringrazio e ringrazio tutti gli amici intervenuti con  gratitudine e affetto.
 
Un abbraccio

Nou














P.S. 
Sono spiacente che le foto siano un po' buie
Ciao
Nou


25 commenti:

  1. Hai descritto tutto benissimo cara Nou ed io che temevo di trovarmi a disagio data la mia età sono stato ben presto smentito prima da Cristina di "solocri" che venuta a prelevarmi a casa devo soprannnominare regina dell'autoscontro-luna park poi incontrando personalmente Nicola, te Nou e Antonio nonché i vecchi amici Luz e Gap, confesso di essermi sentito giovane. Bell'ambiente, bella atmosfera e le parole e i sentimenti di Nicola-Zio Scriba hanno contribuito a far trascorrere oltre due ore senza che me ne sia accorto. Un bellissima serata da ricordare sempre.
    Grazie e un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande atmosfera e bellissima serata. Sono molto felice di avervi conosciuto personalmente e, con il senno di poi, la decisione di mettermi in viaggio è stata felicissima. Anche per me il tempo è volato.
      Grazie a te e un abbraccio

      Nou

      Elimina
  2. Cara Nou vedo che racconti un incontro particolare.
    Sentendo con quanto entusiasmo lo descrivi penso che sia stato un incontro che non lo dimenticherai mai.
    Io ti lascio un caro saluto con buona domenica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, riesci a leggermi nel cuore.
      Un abbraccio e buona domenica anche a te.

      Ciao Nou

      Elimina
  3. Carissima Nou, è stato emozionante per me poter incontrare te, Aldo e Nicola e ringrazio Nicola e il suo "secondogenito" per aver aver creato l'occasione per questo incontro. Grazie anche per le tue "piccole poesie" che mi tengono compagnia sul comodino, sei stata molto gentile a farmi dono di questo pezzo di intimità, come solo le poesie sanno essere. Un abbraccio forte e un affettuoso saluto da Vito.
    Antonio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Antonio, il romanzo Quattro soli a motore e il suo autore hanno il merito di aver dato l'avvio al nostro incontro a Roma. E' stato molto bello.
      Pensare che le mie poesie tengano compagnia mi commuove :)
      Un abbraccio a te e a Vito che ho conosciuto con molto piacere.

      Nou

      Elimina
  4. Ma quanti bravi e cari bloggers! Certo che Nicola é ben alto!

    RispondiElimina
  5. Carissima Nou, già avevo provato vivissima simpatia ed empatia nel conoscerti: poi tu scrivi pure "giovane signora" di una nata nel 1964, che altro posso fare? Mi hai espugnata definitivamente :D
    Tu e Aldo eravate gli unici ad avere i capelli bianchi (quelli di Gap non si notavano per la fronte, diciamo, molto alta) perché, a differenza ad esempio mia, non ve li tingete ;)
    Come ho scritto spesso nel mio blog, la mia avventura sul web è stata costellata di delusioni e, in un paio di casi, di grande sofferenza. Però, per fortuna, esistono anche varie persone speciali che senza questo mezzo non avrei avuto la fortuna di incontrare, alcuni dei quali ho con gioia abbracciato o riabbracciato giovedì scorso, in uno di quei momenti che ti vivi con intensità e che ti lasciano vivi e caldi ricordi. Nicola è, sia fisicamente che intellettivamente e spiritualmente, anche meglio di come me l'ero figurato; non ho mai sentito un editor così innamorato del libro che sta promuovendo; l'atmosfera, sia dentro la libreria, tra di noi, che fuori, con Roma che ci ha regalato una di quelle magiche sere novembrine che paiono di primavera come solo lei sa fare, è stata un semplice ed autentico incanto; e ora posso annoverare anche il tuo viso sorridente e i tuoi modi così espressivi della tua sensibilità e delicatezza d'animo tra le le immagini che custodisco nel cuore, in quella rete di relazioni umane significative che ho intrecciato qui dentro, che va da nord a sud della penisola passando per i centocinquanta metri che separano casa di Aldo dal mio ufficio, e che mi pare sempre effetto di un piccolo miracolo. A rivederci presto!
    (Bellissime le foto!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Cri per le tue parole. Ieri sera sono passata dal tuo blog. Ho letto il post sulla pausa del caffè. Scrivi molto bene, con cuore e anima. Mi piace il tuo stile. Ti ho già linkata nell'elenco dei blog personali e un po' alla volta ci conosceremo di più attraverso i nostri testi postati. Hai l'ufficio vicino a casa di Aldo! Alla mia prossima gita ti verremo a trovare, per una pausa caffè, aldo ed io... Oh, ci riconoscerai supito anche da lontano :))
      A presto
      Nou

      Elimina
  6. Mi fate sprofondare nell'invidia più pura ed innocente. Vi vedo tutti 'assieme appassionatamente' in un'occasione di concordia disinteressata; solo empatia per il nostro Nicola, al quale auguro il successo che si merita.
    Cristiana in un abbraccio collettivo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sarebbe molto piaciuto che ci fossi anche tu! Ci possiamo dare appuntamento per il prossimo libro di Zio Scriba :)
      Un abbraccione
      Nou

      Elimina
  7. Bella descrizione di una serata in amicizia e cultura..vi ho invidiati un pò, amichevolmente..Un abbraccio a te, un caro saluto ed un augurio particolare a Zio Scriba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riri, vale anche per te quanto scritto sopra a Cristiana. Spero ci sia una prossima occasione. Nicola era in gran forma e siamo stati intrattenuti deliziosamente con le letture dell'Editore e le osservazioni- spiegazioni di Nicola che ha una voce ben impostata a un ritmo pari alla sua scrittura.
      Ciao
      Nou

      Elimina
  8. Mia carissima Amica,
    esordio “soddisfacente”, dici? Io direi che soddisfacente non dà neppur lontanamente l’idea: la serata all’Altroquando è un meraviglioso ricordo che mi porterò per sempre nel cuore. È stato così bello conoscervi di persona e abbracciarvi: il mio editore, Francesco, era stupito nel vedere come a ogni nuovo arrivo ci si correva incontro, ci si salutava con gioia, si faceva festa, come fosse stata una rimpatriata di parenti, vecchi amici o ex compagni di scuola, anziché di persone che non si erano incontrate mai!
    Commoventi quegli attimi, commoventi le belle parole che tu e gli altri mi avete dedicato qui. Ero già venuto a sbirciare stamattina (sono rientrato soltanto ieri sera) ma sulle prime non sapevo se e come commentare, per la grande emozione. Volendomi così bene tutti voi fate di me un privilegiato, e non so fino a che punto io meriti un affetto così grande e così sincero, da parte di splendide persone venute anche a Roma da lontano per sentirmi, o, come ha fatto Luz, regalarmi una cosa fatta con le sue mani.
    Se penso a com’ero ansioso ed emozionato, in previsione della trasferta e della prima presentazione ufficiale…
    Dopo un’esperienza così magica rischierei di scrivere un romanzo invece di un commento, ma in realtà la parola da dirvi è una sola: Grazie!!

    p.s.
    L’unico mio rimpianto è l’essermi dimenticato di usare la fotocamera che anch’io avevo nel marsupio, quindi, chiunque di voi avesse delle foto, anche buie, anche strane o buffe, me le mandi pure allegate a una mail (zioscriba@alice.it) e mi farà soltanto felice, aggiungendo altri ricordi al già dolce ricordo di quella serata.

    RispondiElimina
  9. Ciao Nicola!
    Ho temuto che il mio post non ti piacesse, per qualche frase troppo confidenziale o per le foto non troppo riuscite [noi timidi ci facciamo troppe paranoie :( ], invece siamo quelli di prima e di sempre. Come ha osservato Cristina di "Solocri" e che io confermo, eri in splendida forma e l'ansia non si percepiva se ancora la provavi. Ci hai o forse ci siamo messi completamente e reciprocamente a nostro agio e abbiamo assaporato il bel momento che è volato in un attimo purtroppo. Però ci rimarrà indelebile il ricordo.
    Ti invierò presto le foto alla e-mail indicata.
    Un abbraccio e un grazie a te.
    Ciao
    Nou

    RispondiElimina
  10. Azz. qunt'è alto!
    di normali ce ne scappano due!
    Nou,quando vengoaRoma t'avviso
    e facciamo le foto
    così ristabiliamo la media dell'altezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Massimo, io non abito a Roma, ma "sul Veneto" come dice la Cristina dei Venanzo in Quattro soli a motore. Sempre disposta a ristabilire la media dell'altezza: dovrò indossare scarpe con un bel tacco ;)
      Ciao Carissimo
      Nou

      Elimina
    2. errata corrige: la Cristina dei Stevanato.

      Elimina
  11. Ciao Nou,
    è la prima volta che vengo a trovarti, grazie alla segnalazione del caro Aldo. Avrei voluto essere presente anch'io al vostro incontro con Nicola, che come voi seguo con ammirazione e affetto; spero che ci sarà presto una sua venuta anche dalle mie parti.
    Nel frattempo mi sono goduta il tuo resoconto della felice occasione, che mi ha confermato quante persone speciali e vere si possono incontrare e conoscere girando per i blog.
    Un saluto con simpatia
    Nina

    RispondiElimina
  12. Cara Nina, grazie del tuo commento. Siamo stati bene a Roma e lo saremmo stati ancor di più con la presenza più numerosa di altri amici.
    Ho visitato il tuo blog e mi piacerà tornarci, anche se devo avvisare della mia lentezza nel seguire gli amici. L'unico privilegiato è Aldo con il quale ho un debito di riconoscenza per cui non posso e non voglio assolutamente trascurarlo.
    Ricambio la simpatia e a presto.
    Nou

    RispondiElimina
  13. Che bello vedervi, quanto avrei voluto esserci. Le ho pensate tutte ma non ho trovato il modo. Grazie per la descrizione: un po' come aver vissuto questo giorno, anche per me.
    Un abbraccio caloroso a tutti e un IN BOCCA AL LUPO per Nicola che merita tanto successo e tanti lettori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Sandra, spero davvero che ci possa essere un'altra occasione di incontro.
      Sono molto dispiaciuta di non essere venuta al vostro Sweet Noel del 18 u.s. purtroppo mi è stato impossibile. E' stato un successo per merito del vostro impegno e del vostro talento. Provo molta ammirazione e stima personale per tutti i partecipanti all'iniziativa.
      Bellissimo il tuo filmato. Complimenti.
      Un abbraccio grande.
      Nou

      Elimina
  14. Incontro stupefacente, Nou.

    Come mi sarebbe piaciuto essere in vostra compagnia.

    Per te sarà un ricordo indimenticabile sicuramente.

    W i blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gianna spero di poter muovermi di nuovo e di poter ritrovarci il più numerosi possibile.
      A Roma ho incontrato anche una coppia di amici di vecchia data. Erano passati vent'anni dall'ultimo incontro! Questo per dirti che non mi metto in viaggio facilmente, pur desiderandolo.
      Un abbraccio e W i blog!

      Elimina