Corriere piccolo

martedì 7 gennaio 2014

Lettera aperta, articolo di Astrid Menasanch Tobieson

Ho appena letto il post su Web sul blog dei fatti di aggressione alla vita democratica con libertà di espressione, che hanno poca eco sui media tradizionali. Condivido la necessità di leggerla e farla girare nei blog per ricordare che dobbiamo tenerci informati e attenti ai tentativi dei governi di riportarci alle democrazie autoritarie senza libertà di pensiero.
"Rompere il silenzio su ciò che sta accadendo in Spagna: lettera aperta di Astrid Menasanch Tobieson su Pressenza "



14 commenti:

  1. Grazie per la condivisione.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ringrazio te, per queste informazioni la condivisione è un dovere.
      A presto :)

      Elimina
  2. Grazie per la segnalazione. La situazione in Spagna è davvero inquietante, e parlarne in questi giorni con due amici che vivono lì me lo ha solo confermato.

    RispondiElimina
  3. Sono le dittature del futuro prossimo venturo. Non servirà neanche più imprigionare e torturare i dissidenti. Basterà terrorizzare la (già povera) gente con le multe e con l'arroganza iperlegiferante. La spagnA è solo un'avanguardia della tenebrosa merda che ci aspetta.

    RispondiElimina
  4. Qualche giorno fa ho letto questo articolo di Furio Colombo. Temo ci sia un filo che lega la didascalia del cartoon di cui Colombo parla all'inizio e la "mobilitazione" di fronte a questi orrori. Questo è il risultato della disattenzione a mille altre soppressioni della democrazia, meno evidenti ma tutte preparatorie dell'atto finale.

    RispondiElimina
  5. E' resuscitato FRANCO e non ce l'hanno detto?

    RispondiElimina
  6. Cara Nou, credo che cambiano sono nome ma è sempre dittatura se anche si chiama democrazia.
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. Grazie per l'informazione, che non avevo.
    Avevo sentito tempo fa della legge sull'aborto, ma qui siamo veramente oltre ogni limite. E il fatto di cui avere coscienza è che la tendenza non è limitata a questo o quel paese, l'obnubilamento delle coscienze fa parte di una strategia aberrante contro cui siamo tutti chiamati a combattere!

    RispondiElimina
  8. Grazie dell'utilissima segnalazione!

    RispondiElimina
  9. E pensare che mia sorella ha abbandonato da quasi due anni baracca e burattini per andare a vivere e lavorare lì, e proclama strenuamente che non intende tornare più in Italia... Guai ai facili entusiasmi e ai falsi miti :(((

    RispondiElimina
  10. Ringrazio TUTTI per essere intervenuti sull'argomento è importante che se ne parli, anche con i conoscenti, vicini di casa ecc.
    Ho cercato di sapere se le leggi sono già state approvate. Forse solo quella Anti-Aborto. Ad ogni modo ce n'è da accapponare la pelle. Ci sono delle proteste anche in seno al PP stesso. Se le cose continuano su questa linea quale sarà oggi il loro nuovo alibi? Questa virata penso che gli spagnoli non se l' aspettassero, anche fra gli stessi del partito popolare. Sono sorprese dei governi reazionari.

    RispondiElimina
  11. Ho letto questo interessante post del nostro amico Cavaliere oscuro...
    Abbiamo tutti da riflettere e da agire, ma sono molto pessimista in questo campo...
    Speriamo il meglio!
    Buona domenica , mia cara amica++++

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sì, speriamo il meglio, Nella!
      Un abbraccio
      Nou

      Elimina