Corriere piccolo

mercoledì 5 giugno 2013

Più di una vita di Claudio Spadoni



Più di una vita
di 
Claudio Spadoni

Qui



Ho sentito parlare della nascita di questo libro. L’ho atteso nel corso degli anni. Ora si è concretizzato ed è superiore ad ogni aspettativa. 
L’autore è un mio carissimo amico e spero che a questa sua prima opera  ne seguano altre perché la sua scrittura fa bene al cuore . 
La presentazione di “Più di una vita” dell’editore traccia l’essenza del testo ed è completa, ma oso aggiungere la mia impressione personale: “ Nello scorrere delle pagine si vede scorrere la vita, una vita viva che nel quotidiano vede il passaggio degli eventi con tutte le sfumature di sentimenti e fatiche nell’avversità, ma che mai l’animo ne viene vinto, mai la fantasia offuscata. L’Autore eleva i gesti quotidiani della vita a un sentimento intimo, in alcuni aspetti, mitico, proiettando la mente e i moti dell’animo umano nell’aria, nella luce, quasi come se il corpo fosse senza peso e importanza, solo veicolo per attraversare l’universo.

Parlando con un amico comune mi venne detto di Claudio: “Lui è un "intimista" e vive tutti gli aspetti della vita sentendoli dentro in modo importante e li descrive per quello che sono. Claudio non ama la tristezza, non è nella sua indole essere triste, mentre la malinconia si. Ma difficilmente si fa abbattere dalle avversità: ha una forza d'animo proporzionale alla sua sensibilità, che è molto alta te lo garantisco. E poi, cosa molto bella, ha ironia anche nei momenti difficili.” 
Questo giudizio è dettato da una conoscenza che parte dall’infanzia ed è quindi concreto supporto alle mie impressioni e penso anche di chi leggerà “Più di una vita”.