Corriere piccolo

sabato 24 luglio 2010

Umorismo balneare

Non si può certo aver tutto !!! :)))

mercoledì 21 luglio 2010

Il mio cuore non teme

Il mio cuore non teme più.
Già ha conosciuto il giorno e la notte
gli abissi profondi
i più oscuri silenzi alla svolta del tempo.
Il mio cuore non teme più.

lunedì 19 luglio 2010

Avrei voluto essere a Palermo

Quando penso a Paolo Borsellino e Giovanni Falcone mi sento orgogliosa di essere italiana.
Essere italiani richiede impegno civile e responsabilità che ognuno di noi si può assumere combattendo l'illegalità nel quotidiano e dando l'esempio così, ai propri figli, riguardo al senso e al valore della giustizia. Piccole ingiustizie portano a grandi ingiustizie e l'uccisione di questi due grandi magistrati è una grave ingiustizia che va a rafforzare il dolore e la sconfitta del senso civile della popolazione italiana. Credo proprio che ricada su ognuno di noi. Possiamo essere degli italiani orgogliosi, ma molto lontani dall'essere e dal poter essere felici, finché una parte di noi decreterà stragi, deteriorerà il territorio, spaccerà la droga e renderà in schiavutù i suoi simili. Non dobbiamo accettare la minima illegalità, per non finire compromessi e ricattabili: la libertà passa per molte rinunce e atti di coraggio personali, prima di tutto, e collettivi. Non sto pensando a grandi gesti come quelli che hanno dovuto compiere Falcone, Borsellino, i loro collaboratori e tutti coloro che sono caduti per difendere la legalità in questo Paese, ma ai piccoli gesti che tutti noi compiamo o possiamo compiere ogni giorno nel dire no quando ci viene offerta la possibilità di eludere le regole.
Questo rifiuto attento e continuo ci darà il sapore fresco della libertà: è una questione culturale, soprattutto, come ci hanno spiegato e insegnato Loro con le parole e con l'esempio. Il gusto di una coscienza civile libera passa attraverso la consapevolezza di ciò che è giusto e ciò che è sbagliato a partire dalle piccole cose che formano lo spirito e la dignità di un individuo. Quest'uomo potrà poi comprendere le grandi e importanti questioni del vivere.
Oggi è una giornata di amarezza e di dolore per tante vite stroncate.
Avrei voluto essere a Palermo a testimoniare che non ho dimenticato.

sabato 17 luglio 2010

Mi fido, non mi fido: questo è il dilemma!

Caro Micio, micio,
al telefono, oggi, mi hai assicurato che ti fanno piacere le mia lettere. Non ci eravamo mai parlati così apertamente prima d’ora. Mi hai invitata a confidarmi con te senza riserve e hai affermato che è uno dei modi migliori per conoscerci profondamente… qualcosa di me deve piacerti, dunque!?
Quanto vorrei essere conosciuta profondamente da qualcuno e anche da me stessa!
Confidarmi e affidarmi… oh, quanto lo vorrei… soprattutto affidarmi, sentire vicinanza e complicità: una corrente di benessere interiore che distenda ogni piega dell’animo.
Temo già il tuo pensiero e vi leggo: “Questa qui è una palla al piede!” Per questo non mi confido, né mi affido… non ancora! Non voglio fare come, altre volte, quando ho dato tutto il possibile ancor prima di chiedere.
Nella mia esperienza, ho incontrato persone predisposte al ricevere come se lo facessero per renderti un favore.
Era curioso: “Tu davi e poi dovevi ringraziare costoro per l’onore che ti avevano fatto a ricevere!”.
Sono meccanismi psicologici incomprensibili; compensazioni di personalità fra l’altruista che viene attratto dall’egoista; il generoso dall’avaro; il sensibile dall’indifferente, e così via.
Sono incontri apparenti che, in qualche caso, durano tutta la vita, senza alcuna possibilità di vicinanza e complicità felici.
Non voglio più fare così, la sprovveduta, caro amico, micio mio!
Ti sei già preso le mie lettere di apprezzamento per la tua persona, il tuo lavoro, le tue ottime qualità: ora tocca a te prendere penna e calamaio.
Bye, bye! Nou.

domenica 11 luglio 2010

Una bella recensione di Monica Mazzitelli per...

Ho letto tempo fa "Stella distante" di Roberto Bolano e ne sono rimasta molto colpita.
Oggi ho trovato in rete un'ottima recensione di Monica Mazzitelli per il blog "La poesia e lo Spirito" e ne riporto l' URL per chi volesse dare un'occhiata:
http://www.monicamazzitelli.net/2010/07/11/una-lettura-di-stella-distante-di-roberto-bolano-per-la-poesia-e-lo-spirito/#more-218.